Denominazioni

 

Il nome

 

Ponte Capriasca, pur con nomi diversi, trova citazione già a metà del 1400 con la stesura del primo statuto (anno 1443) redatto in latino. Di questo documento non si ha più traccia e quindi ci si richiama a quello del 1566 che si vuole parente prossimo del precedente e come tale “tradotto” in italiano anche se in forma incompleta. Da questi atti si cita ripetutamente il nome Ponte Creviasca per il comune-parrocchia obbligato nel 1484 a garantire al duca di Milano 37 soldati e materiale di guerra.

 

Collocazione e posizione

 

Altitudine: 450 m s/m

 

Il Comune si sviluppa dalla quota minima di 350 m s/m (lungo il fiume Vedeggio, al confine con Taverne-Torricella) a quella massima di 500 m s/m (zona lungo il confine con Sala Capriasca).

Il territorio abitato si trova per lo più ad un'altitudine tra 420 e 460 m s/m.

 

 

 

 

 

..

Lo Stemma

 

La caratteristica principale è data dai due caproni che ritti sulle zampe posteriori si fronteggiano. Uno è colorato di rosso, l’altro di bianco e i due colori si ripetono alternandosi in ugual misura nell’insieme dello stemma. I due caproni, quasi a riprendere la notizia dei tempi remoti sulle origini del Comune, si ergono sull’arcata di un ponte. Il colore bianco stando alle notizie dell’araldista Gastone Gambin.

..

Gallerie di immagini

.. .. ..
..

© www.pontecapriasca.ch – credits

..
.. .. ..